You are here

Condizioni Generali di Vendita

 

 

1.- Norme Generali


Ogni accordo di fornitura di prodotti da parte della Syngenta Italia S.p.a. si intende valido solo con accettazione delle presenti condizioni di vendita. Ogni deroga o differente condizione deve ottenere, per essere valida, l’approvazione scritta della Syngenta Italia S.p.a.. L’annullamento o la nullità di una o più clausole non inficia la validità delle altre.

2.- Prezzi


Tutti i prezzi si intendono al netto di IVA ed in Euro. I prezzi potranno subire periodiche revisioni senza alcun preavviso.

3.- Spedizioni e rischi di trasporto


Il trasporto della merce viene effettuato alle seguenti condizioni: DDP, presso il luogo che verrà comunicato dal cliente.

4.- Annullamenti


Qualunque ordine ricevuto può essere annullato via lettera raccomandata o fax se non vi è ancora stata data esecuzione. Nel caso di giovani piantine da fiore, l ordine non potrà essere annullato dopo l’avvenuta semina delle stesse. In ogni caso Syngenta Italia S.p.a. avrà diritto ad ottenere il rimborso delle eventuali spese sostenute.

5.- Pagamenti


I pagamenti debbono essere effettuati presso la nostra sede nei termini pattuiti. In caso di vendita per corrispondenza, i pagamenti saranno effettuati a mezzo contrassegno postale. Nel caso di mancato rispetto dei termini di pagamento, verranno applicati all’importo della fattura, gli interessi a norma di legge. La Syngenta Italia S.p.a. si riserva il diritto di non accettare ordini da parte del cliente moroso nei pagamenti e/o del cliente col quale sia incorsa controversia.

6.- Ordini


Per ragioni amministrative non si accettano ordini di importi inferiori ad Euro 500,00= relativamente a SEME DA FIORI. Relativamente alle GIOVANI PIANTE l’ordine non potrà essere inferiore a 16 contenitori Xtray®, mentre il minimo per consegna sono 10 contenitori Xtray®. La Syngenta Italia S.p.a. non è tenuta a corrispondere alcun indennizzo di sorta per eventuali danni diretti o indiretti dovuti a ritardi di consegna od a interruzione o risoluzione totale o parziale della fornitura. Le giovani piantine da fiore sono consegnate in contenitori appositamente progettati. Tali contenitori sono protetti da brevetto e rimangono di proprietà di Syngenta Italia S.p.a. Il cliente è informato che il brevetto è di proprietà di Syngenta Italia S.p.a. si impegna a rispettare le seguenti condizioni:

  • Il cliente è obbligato a conservare il contenitore sopra menzionato con ogni cura sino al ritiro dello stesso da parte di Syngenta Italia S.p.a.. Nel caso Syngenta Italia S.p.a. abbia consegnato i contenitori su pallet appositamente realizzati a questo scopo, il cliente è altresì obbligato a dedicare la medesima diligenza applicata per i contenitori anche allo stoccaggio e alle condizioni di conservazione di tali pallet.
  • Nel caso il cliente perda o danneggi i contenitori e/o pallet, dovrà riconoscere a Syngenta Italia S.p.a. un rimborso pari a Euro 5,00= per ogni contenitore.
  • Syngenta Italia S.p.a. ha provveduto alla numerazione e alla registrazione di ogni singolo contenitore sopra menzionato, tramite un codice a barre a salvaguardia della sua proprietà. Il cliente non è autorizzato a rimuovere tale codice o danneggiarlo.

7.- Reclami


Reclami riguardanti errate consegne, errati imballi, differenza nel peso e nel numero delle merci o altri visibili inconvenienti, devono essere presentati per iscritto a Syngenta Italia S.p.a. entro 6 giorni lavorativi dal ricevimento delle merci. Reclami relativi alla germinazione dei semi devono essere presentati per iscritto al fornitore entro 50 giorni dal ricevimento delle merce. Reclami relativi alla non corrispondenza del seme e delle piantine in termini di varietà, purezza varietale o altro non già menzionato devono essere presentati direttamente nel momento in cui vengono rilevati ed in ogni caso sempre non appena le colture sono sufficientemente sviluppate per l’osservazione del problema. In caso di differenti opinioni tra Syngenta Italia S.p.a. ed il cliente, si procederà secondo i termini di legge della legislazione italiana. In caso di mancato rispetto dei tempi di comunicazione dei reclami e qualora le merci in oggetto degli stessi non siano conservate in confezioni originali, il cliente perde ogni diritto al risarcimento di eventuali danni. In ogni caso, l’eventuale rimborso sarà limitato al solo ammontare del valore fatturato del seme e/o giovani piante relative. Qualsiasi reclamo non autorizza comunque il cliente alla sospensione di alcun pagamento in corso. La Syngenta Italia S.p.a. comunque garantisce che le sementi vendute sono conformi, al momento della consegna, alle indicazioni impresse sugli involucri entro i limiti delle vigenti disposizioni di legge.

8.- Termini di consegna


La Syngenta Italia S.p.a., qualora si trovi nell’impossibilità di consegnare la merce, nel termine contrattualmente pattuito, per causa di forza maggiore, per carenza di prodotto o per altre cause alla stessa non imputabili, potrà annullare la fornitura e ciò non potrà comportare alcuna pretesa nei suoi confronti. A mero titolo esemplificativo si segnalano come cause di esclusione della responsabilità: la distruzione delle colture alla produzione, il raccolto di scarsa qualità e/o quantità, la carenza di prodotto, il ritardo della raccolta ed altri eventi esterni.

9.- Uso delle merci fornite


Le merci oggetto della fornitura devono essere destinate in via esclusiva alla produzione delle colture per uso e consumo umano o animale. Syngenta Italia S.p.a. declina ogni responsabilità per danni derivanti da uso improprio delle merci fornite. Il fornitore declina ogni responsabilità nel caso in cui le merci fornite siano sottoposte a rimanipolazioni (es. confettatura, trattamenti esterni, ecc. ) senza il suo consenso. È tassativamente vietata la riproduzione vegetativa ed agamica di varietà protette e tutelate da brevetto configurando la stessa un atto illecito perseguibile a termini di legge. Le varietà contrassegnate con ® oppure con (P) sono protette da valido brevetto vegetale. La riproduzione di tali varietà, destinate esclusivamente alla produzione di fiori e piante, è vietata. Il cliente, in caso di eventuale ulteriore vendita della fornitura ad altri soggetti, è tenuto a riprodurre la presente clausola nella propria documentazione di vendita, nonché ad impegnare gli eventuali acquirenti e/o subacquirenti, fino
all›utilizzatore finale, del loro obbligo a porre in essere il medesimo adempimento. Ogni violazione di quanto sopra comporterà per il cliente l’obbligo di corrispondere, a titolo di indennizzo, la somma di € 0,62, per ogni pianta riprodotta, salvo comunque il diritto per il licenziatario di essere indennizzato di tutti i danni causati dal trasgressore. Il fornitore, od un suo rappresentante autorizzato, ha il diritto di accedere liberamente ai locali dell’acquirente per controllare la regolare produzione delle piante e di nominare un terzo soggetto indipendente, affinché lo stesso controlli i libri dell’acquirente, che a tal fine si impegna ad offrire la più completa collaborazione e disponibilità. Il terzo soggetto indipendente è tenuto a mantenere la riservatezza su ogni informazione confidenziale di cui sia venuto a conoscenza in dipendenza del mandato ricevuto. Ove la verifica riguardi il “dettaglio”, l’ispezione dovrà prendere in considerazione anche gli ulteriori documenti di vendita di piante e di altri prodotti.

10.- Controversie


In caso di controversie sarà competente, in via esclusiva, il foro di Milano.

11.- Trattamento dei dati personali


I dati personali sono trattati in forma scritta e/o su supporto cartaceo, magnetico, elettronico o telematico, per finalità contrattuali e/o pubblicitarie/promozionali e con modalità che ne assicurino la sicurezza e riservatezza in conformità alle vigenti disposizioni. I dati personali del cliente potranno essere comunicati a società del gruppo e/o a soggetti terzi (persone fisiche e/o giuridiche) della cui collaborazione Syngenta Italia S.p.a. si avvarrà per il perseguimento delle finalità sopra indicate, o che forniscano servizi strumentali o di supporto. Tali soggetti terzi non potranno diffondere i dati. I dati non saranno diffusi a soggetti indeterminati e non saranno trasmessi all’estero. In qualsiasi momento il cliente potrà esercitare tutti altri diritti di cui all’art. 7 della legge rivolgendosi direttamente alla sede legale di Syngenta Italia S.p.a.